Vita parrocchiale dall’8 al 16 aprile 2017

In questa Settima sono ritornati alla casa del Padre:

Gabriella Bertagna

le esequie sono state celebrate in san Fedele martedì 4 aprile;

Piera Fusi 

le esequie sono state celebrate in san Fedele venerdì 7 aprile;

Antonio Alemanno 

le esequie sono state celebrate in san Fedele sabato 8 aprile;

 

 

Sabato 08 aprile 2017

Ore 17 VII Incontro per i fidanzati in preparazione al Matrimonio

Ore 17.30 in S. Fedele: Elevazione musicale per il tempo di Quaresima:

organista Stefano Venturini.

Sabato 08 – Domenica 09 aprile 2017

+ Domenica delle Palme- In passione Domini

Ore 10.00 a san Fedele (ritrovo ore 09.45): benedizione degli ulivi

processione verso la Cattedrale cui segue la

S. Messa Solenne celebrata dal Vescovo

 

Non si celebrano le sante Messe delle ore 10.00 a san Fedele e delle ore 10.30 a san Donnino e sant’Eusebio.

Ore 21 in basilica: Le Sette Ultime Parole del Nostro Redentore in Croce di Joseph Haydn.

 

Lunedì 10 aprile 2017 –Lunedì della Settimana Santa

ore 20.30 inizio presso la chiesa di san Rocco e conclusione presso il la basilica di sant’ Abbondio: VIA CRUCIS DEI GIOVANI

Ore 21.00 sala parrocchiale: Prove di canto del Coro

Martedì 11 aprile 2017 – Martedì della Settimana Santa

Mercoledì 12 aprile 2017 – Mercoledì della Settimana Santa

Giovedì 13 aprile 2017 – Giovedì della Settimana Santa

Ore 10.00 in Cattedrale: Santa Messa del Crisma

ore 17.00 in san Fedele: Meditiamo il Giovedì Santo

Incontro di preghiera per i ragazzi/e

I sacerdoti saranno disponibili in s. Fedele per il sacramento della Riconciliazione dalle ore 15.30 alle ore 18.30

LE LITURGIE PROPRIE DEL TRIDUO PASQUALE SONO

CELEBRATE IN CATTEDRALE

CON LA PRESIDENZA DEL VESCOVO.

(Giovedì e Venerdì Santo ore 20.30

Sabato Santo “Veglia Pasquale” ore 21.00)

 

Venerdì Santo

14 aprile

ore 8.30 in basilica: Ufficio delle Letture – Lodi

I sacerdoti saranno disponibili in s. Fedele per il sacramento della Riconciliazione dalle ore 09.00 alle ore 11.30

Sabato Santo

15 aprile

 

ore 8.30 in basilica: Ufficio delle Letture – Lodi

I sacerdoti saranno disponibili in s. Fedele per il sacramento della Riconciliazione dalle ore 09.00 alle ore 11.30 e dalle ore 15.30 alle ore 18.30

Domenica 16 aprile 2017 + DOMENICA di PASQUA +

Ore 16.00: CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO

di BiancaMaria ed Emilia

 

 

Concerto organizzato dal Centro culturale Paolo VI per la Domenica delle Palme

Le sette ultime parole del nostro Redentore in croce

di Joseph Haydn

Basilica di San Fedele in Como

domenica 9 aprile 2017, ore 21

Ensemble Nuova Cameristica, Milano

Voce recitante Andrea Carabelli

 

INGRESSO LIBERO

Nel 1786 Franz Joseph Haydn (1732-1809) ricevette la richiesta di comporre una musica per le cerimonie del Venerdì Santo da un canonico di Cadice, nella Spagna meridionale. Nacque così la Musica instrumentale sopra le 7 ultime parole del nostro Redentore in croce ovvero Sette Sonate con una introduzione ed alla fine un Terremoto (Hob:XX:1) nella versione originale per orchestra.

Haydn ha sempre considerato questa composizione uno dei suoi lavori migliori tanto da indurlo a preparare, nel 1787, una trascrizione per quartetto d’archi (Hob:XX:2) e una riduzione per pianoforte (Hob:XX:3); da ultimo, nel 1796, una versione per coro e orchestra (Hob:XX:4).

La composizione, una tra le più note del musicista austriaco, considerato il “padre” del quartetto d’archi, si articola in sette sonate in tempo lento che meditano sulle ultime frasi pronunciate da Cristo sulla croce, precedute da una maestosa introduzione e concluse con un movimento che descrive il terremoto che sconvolse il Calvario.

 

Programma

  • Introduzione – Maestoso e adagio
  • Sonata I – Pater, dimitte illis quia nesciunt quid faciunt – Largo
  • Sonata II – Hodie mecum eris in Paradiso – Grave e cantabile
  • Sonata III – Mulier, ecce filius tuus – Grave
  • Sonata IV – Deus meus, Deus meus, utquid dereliquisti me? – Largo
  • Sonata V – Sitio – Adagio
  • Sonata VI – Consummatum est – Lento
  • Sonata VII – In manus tuas, Domine, commendo spiritum meum – Largo
  • Il terremoto – Presto e con tutta forza

Composizione: Eisenstadt, Eszterháza, 11 febbraio 1787

 

I nove momenti del concerto saranno introdotti dalla lettura di brani tratti da Gesù di Nazaret di Benedetto XVI a cura dell’attore e regista Andrea Carabelli.

Ensemble Nuova Cameristica

Violini: Gabriele Oliveti, Alessandro Vescovi

Viola: Chiara Oliveti

Violoncello: Alberto Drufuca

L’Ensemble Nuova Cameristica di Milano nasce nel 1989 ed ha al suo attivo più di 500 concerti in tutto il mondo: dalla sala Grande del Conservatorio di Milano alla Victoria Simphony Hall di Singapore, dai Teatri di Nimes e Carcassonne ai Festival di Dubrovnik e Zagabria, dall’Auditorium di Milano all’Academy for Performing Arts di Hong Kong.

L’organico dell’ensemble, che va dal nucleo base di quartetto d’archi fino alla formazione sinfonica e operistica, permette di affrontare un repertorio vastissimo che spazia dalla musica strumentale di Vivaldi, Mozart, Haydn, Beethoven, Elgar, Ciaikovsky alle opere di Pergolesi, Jommelli, Rossini, Mascagni.

L’ensemble ha inciso per la casa discografica Nuova Era e per l’editore Bongiovanni.

 

Andrea Maria Carabelli, attore e regista milanese, cultore di drammaturgia dopo la laurea in Lettere moderne indirizzo arte e spettacolo dell’Università Cattolica di Milano.

Allievo del clown Carlo Rossi e dell’attore Sandro Lombardi (con lui ha lavorato come attore nell’Ambleto di Testori, nei Giganti della montagna di Pirandello e nel Passaggio in India di Foster), da anni collabora stabilmente con Franco Branciaroli e il Teatro degli Incamminati (l’Enrico IV ha debuttato il 21 ottobre 2014 al Teatro Piccolo di Milano, in cartellone fino al 17 aprile 2016).

Insieme a Giorgio Sciumè ha fondato la compagnia Studi imperfetti portando in scena la trilogia di riscritture drammaturgiche tratte da Giuseppe Pontiggia, Raymond Carver e Luigi Pirandello.

Sua la regia del Processo e morte di Stalin di Eugenio Corti con la partecipazione di Franco Branciaroli.

Lector Dantis al Battistero di San Giovanni di Firenze nel 2003 e nel 2004.

Gli ultimi suoi spettacoli attualmente in cartellone sono: Ritorneranno, la ricostruzione storica della gloriosa e tragica vicenda degli Alpini in Russia durante la Seconda guerra mondiale, e Matteo ragioniere di Dio, monologo di Giampiero Pizzol sulla conversione del primo degli evangelisti.